Edilizia, associazioni unite per superare la crisi

I costruttori toscani si uniscono per cercare la strada che porti finalmente fuori dalla crisi che, negli ultimi dieci anni, ha ridotto le imprese del 35% e i posti di lavoro del 45%. Per questo hanno dato vita al coordinamento regionale dell’edilizia costituito da Ance, Cna costruzioni e Confartigianato costruzioni.

L’iniziativa, voluta dai tre presidenti – Riccardo Spagnoli (Ance Toscana), Andrea Nepi (Cna costruzioni Toscana) e Stefano Crestini (Confartigianato costruzioni Toscana) – serve a qualificarsi come interlocutore unitario del mondo dell’edilizia. Nelle prossime settimane infatti il coordinamento avvierà un confronto con Regione, sindacati e nuovi parlamentari sulle priorità per il rilancio del comparto.

In una nota il coordinamento indica quali sono i temi principali da discutere: modalità di selezione degli affidatari che privilegi le imprese del territorio; sviluppo di politiche urbanistiche per la riqualificazione di case, città e territorio; valorizzazione della formazione e della sicurezza sul lavoro.